Infestanti

Acari e Zecche

Gli Acarina (o anche più comunemente chiamati Acari) sono una sottoclasse di aracnidi e sono probabilmente tra i primi animali ad aver colonizzato la terraferma, si consideri che il primo reperto fossile risale infatti a 290 milioni di anni fa. Si tratta di animali di dimensioni molto ridotte, caratterizzati dalla fusione del cefalotorace con l'addome e dall'assenza di segmentazioni in evidenza.

 

  • Nome scientifico: Acari
  • Classificazione superiore: Aracnidi
  • Categoria tassonomica: Sottoclasse

Gli Acari presentano una notevole varietà morfologica, potendo avere un apparato boccale adatto a scavare, succhiare o pungere grazie ai cheliceri chiusi in un rostro formato dalla base dei pedipalpi allungate e saldate a tubo; possono avere zampe adatte alla corsa, al nuoto, munite di uncini o ventose per aggrapparsi al substrato, in alcuni casi sono sprovvisti di zampe non avendo esigenze di locomozione come il genere Linguatula. L'apparato respiratorio è atrofico e la respirazione avviene attraverso la cute molle. La riproduzione avviene generalmente con la deposizione delle uova, da cui nascono larve esapode che nel corso della metamorfosi verso lo stadio adulto acquistano il quarto paio di zampe.

Un esempio particolare di ciclo vitale è quello dell'Adactylidium: la femmina, una volta fecondata, si attacca ad un uovo di tripide, da cui riceve nutrimento – l'unico, visto che non potrà ottenerne altro. Le uova (da 6 a 9, di cui da 5 a 8 sono femmine) si schiudono nel corpo della madre, 48 ore dopo che essa si è attaccata all'uovo di tripide. Le larve, fuoriuscitene, in un paio di giorni raggiungono lo stadio adulto, sempre all'interno del corpo materno, a spese del quale si nutrono: a questo punto l'unico maschio feconda tutte le sorelle. Infine, bucato l'involucro esterno di quel che resta del corpo della madre, il maschio non vive che poche ore, mentre le femmine, già fecondate, vanno in cerca di un altro uovo di tripide.

 

Zecche dure (Ixodidae)

  • Nome scientifico: Ixodidae
  • Classificazione superiore: Ixodoidea
  • Categoria tassonomica: Famiglia
  • Ordine: Ixiodida

Gli Ixodidae, comunemente noti come "zecche dure", sono una famiglia di aracnidi caratterizzati dalla presenza di uno scudo dorsale chitinoso in tutti gli stadi di sviluppo.
Lo scudo copre tutto il dorso nel maschio, mentre nella femmina è presente solo anteriormente. La parte posteriore del corpo della femmina è costituita da tessuto elastico che consente l'ingestione di grosse quantità di sangue.

Il ciclo biologico degli Ixodidae consta di quattro stadi: uovo, larva, ninfa, adulto. Per passare da uno stadio all'altro la zecca necessita di un pasto di sangue, che può compiere su uno stesso ospite (parassiti monoxeni) o, più frequentemente, su due o più ospiti (dixeni e eteroxeni), essendo generalmente il primo ospite (per larva e ninfa) roditore, uccello o rettile ed il secondo ospite (per la zecca adulta) un mammifero, soprattutto bovini ed equini. Il ciclo vitale si compie mediamente in un anno (talvolta si hanno due generazioni in un anno).

 

Zecche molli (Argas reflexus)

  • Nome scientifico: Argas reflexus
  • Classificazione superiore: Argas
  • Categoria tassonomica: Famiglia
  • Ordine: Ixiodida

La zecca dei piccioni (Argas reflexus), è una specie della famiglia Argasidae, zecche definite molli per l'assenza dello scudo chitinoso dorsale in ogni fase del loro sviluppo.

Come è evidente dal nome comune di "zecca dei piccioni", Argus reflexus parassita principalmente i piccioni (Columba livia), ma occasionalmente anche gli esseri umani. Per gli umani in particolare l'interesse sanitario è crescente: da un lato può essere veicolo di patogeni, dall'altro il rischio anafilattico, anche grave, nel momento in cui l'Argas reflexus punge per succhiare il sangue, è legato soprattutto all'immissione nel sangue dell'ospite di tossine.

Testo da Wikipedia

 

Impresa di pulizie e servizi specializzata in disinfestazione, deblattizzazione, derattizzazione, allontanamento volatili, disinfezione, sanificazione, manutenzione giardini e prati

  Via Cortese, 32/34 - Trabia

  3442253183

  0918147167

  ecoservizi@hotmail.com

Social

© 2018 Eco Servizi Trabia. Tutti i diritti riservati. Designed By Simone Franchina