Infestanti

Qui di seguito sono riportate tutte le caratteristiche dei principali infestanti da noi trattati con consigli e trucchi per arginare il problema ove possibile e per conoscere i rischi derivanti dall'infestazione.

Topi e ratti fanno entrambi parte della famiglia dei Muridi, la famiglia più numerosa di roditori, comunemente noti come ratti e topi del vecchio mondo. Il loro peso può variare dai 7 grammi ai 2,6Kg e il loro aspetto è snello, con un muso appuntito e ricoperto di vibrisse. Le loro particolarità sono i sensi sviluppati come vista ed olfatto.

I Blattoidei (Blattodea) sono un ordine di insetti noti come blatte o scarafaggi diffusi in tutto il globo ad eccezione delle zone polari o con altitudine superiore a 2000m. Attualmente sono note più di 4000 specie diverse suddivise in 6 famiglie. È stato accertato che questo ordine è legato sia con l'ordine delle Termiti che con quello dei Mantidi.

Le formiche sono imenotteri diffusi in tutto il mondo. Vivono in società costituite talvolta da numerosissimi individui, riuniti entro nidi scavati nel suolo, nelle fessure dei muri, nel tronco cavo di vecchi alberi, nel legno in decomposizione. La loro è una struttura sociale molto complessa costituita principalmente da regina, operaie e soldati.

Le zanzare o zenzare (Culicidae Meigen, 1818) sono una famiglia di insetti dell'ordine dei Ditteri (Nematocera: Culicomorpha). Questa famiglia di circa 3540 specie costituisce il gruppo più numeroso della superfamiglia dei Culicoidea, che a sua volta comprende insetti simili ai Culicidi ma, ad eccezione dei Corethrellidae, incapaci di pungere.

Cimicidae è una famiglia cosmopolita di piccoli insetti dell'ordine dei Rincoti Heteroptera, superfamiglia Cimicoidea. La maggior parte dei Cimicidae, a differenza di quel che si crede, non ha relazioni trofiche con la specie umana. L'intera famiglia è rappresentata da specie ematofaghe a spese di uccelli e mammiferi.

I tarli del legno sono dei coleotteri degli ordini dei Cerambicidi, dei Lyctidi e degli Anobidi che traggono principalmente dalla cellulosa estratta dal legno e da altri componenti del legname i nutrienti necessari alla loro crescita e riproduzione. Fanno quindi parte della famiglia degli Xilofagi come le Termiti.

Tarma è il nome comunemente utilizzato per indicare alcune specie di lepidotteri appartenenti alla famiglia delle Tineidae, le cui larve si nutrono dei tessuti come lana, seta e anche cotone, oltre ad a cibo come i farinacei in generale come la Plodia Interpunctella. Un esempio molto comune è la tignola fasciata del grano.

Il pesciolino d'argento è un insetto lucifugo, veloce e privo di ali; è sinantropico, ossia lo si trova nelle abitazioni umane, ed è molto diffuso. L'aspetto del corpo dell'insetto, argenteo e oblungo, giustifica il suo nome comune. Il nome scientifico, invece, è legato al fatto che questo insetto si nutre di carboidrati come lo zucchero o gli amidi. Appartiene all'ordine Zygentoma o Thysanura.

Gli Acarina (o anche più comunemente chiamati Acari) sono una sottoclasse di aracnidi e sono probabilmente tra i primi animali ad aver colonizzato la terraferma, si consideri che il primo reperto fossile risale infatti a 290 milioni di anni fa. Si tratta di animali di dimensioni molto ridotte, caratterizzati dalla fusione del cefalotorace con l'addome e dall'assenza di segmentazioni in evidenza.

Musca è un genere di insetti dell'ordine dei Ditteri (Brachycera: Muscidae) che comprende delle specie saprofaghe e onnivore, sia allo stato larvale sia allo stadio adulto. Le specie del genere Musca sono comunemente chiamate mosche, per similitudine a livello morfologico. La specie più comune e più conosciuta è la mosca domestica o mosca per antonomasia.

I Vespidi, comunemente noti come vespe, sono una famiglia di insetti sociali, appartenente all'ordine degli Imenotteri. Le vespe comunemente dette (generalmente specie appartenenti alle sottofamiglie Vespinae e Polistinae) sono insetti sociali: le loro società comprendono femmine sterili, operaie, ed una o più femmine fertili dette regine. I maschi appaiono nel periodo riproduttivo.

Il colombo, noto come piccione o piccione selvatico occidentale è una specie di Columbide abbastanza diffusa; dalla sua forma domestica Columba livia domestica, che include anche i piccioni viaggiatori e molte razze ornamentali e da carne, discendono i colombi semi-selvatici diffusi sia in quasi tutto il mondo, presenti nelle zone antropizzate come  le piazze di grandi città.

La calandra del grano (Sitophilus granarius) è un insetto dalle dimensioni molto ridotte curculionoideo della famiglia delle Dryophthoridae, noto sin dai tempi degli antichi Romani come infestante dei granai. Viene spesso associato anche alla calandra del riso (Sitophilus oryzae) che provoca sul riso dei danni molto simili alla calandra del grano.

Gli Anoplura o Siphunculata sono un piccolo ordine di insetti, i cosiddetti veri "pidocchi", tutti parassiti epizoi ematofagi persistenti ed obbligati di Mammiferi. L'Ordine comprende all'incirca 490 specie descritte nel mondo, riunite in 15 famiglie e parecchi generi, strettamente affini ai Mallofagi e, come questi, abbandonano i loro ospiti comunemente dopo la morte.

Lo scorpione italiano, è uno scorpione della famiglia Euscorpiidae distribuito in Europa e in Nord Africa. L'habitat è rappresentato soprattutto da vecchie mura, pietraie e legnaie, dove trova rifugio in buchi, anfratti e crepe. È reperibile anche nei campi erbosi e sotto le pietre nelle zone montuose. Questa specie di scorpione si può trovare nelle case situate in zone boscose.

Impresa di pulizie e servizi specializzata in disinfestazione, deblattizzazione, derattizzazione, allontanamento volatili, disinfezione, sanificazione, manutenzione giardini e prati

  Via Cortese, 32/34 - Trabia

  3442253183

  0918147167

  ecoservizi@hotmail.com

Social

© 2018 Eco Servizi Trabia. Tutti i diritti riservati. Designed By Simone Franchina