Infestanti

Topi e Ratti

Topi e ratti fanno entrambi parte della famiglia dei Muridi, la famiglia più numerosa di roditori, comunemente noti come ratti e topi del vecchio mondo. Il loro peso può variare dai 7 grammi ai 2,6Kg e il loro aspetto è snello, con un muso appuntito e ricoperto di vibrisse. Le loro particolarità sono i sensi sviluppati come vista ed olfatto.

La nostra ditta si occupa della derattizzazione, anche detta disinfestazione murina. Essa si applica a tutte le specie di muridi di cui descriveremo le tre tipologie infestanti più comuni:

Topo Comune (Mus)

  • Nome scientifico: Mus
  • Longevità: 2 anni
  • Classificazione superiore: Murini
  • Periodo gestazione: Topo comune: 18 - 20 giorni
  • Peso: 10 - 25 g
  • Lunghezza: 3 - 20 cm
  • Livello trofico: Onnivoro

È la tipologia di topo più diffusa contraddistinto dalle dimensioni ridotte e dal pelo lucente tipicamente dai toni grigi-marroni al nero che ricopre interamente il corpo.

Il loro periodo di attività si aggira principalmente nelle ore successive all'imbrunire poiché restii alle luci intense. La loro alimentazione è principalmente formata da prodotti di origine vegetale, anche se all'occasione si cibano anche di carne.

Possono riprodursi tutto l'anno considerando che gli esamplari di sesso femminile possono ad essere feconde dopo il parto, finito il periodo di allattamento della prole. Se in uno stesso luogo vivono molti esemplari femmina esse possono anche non raggiungere la fase di accoppiamento, mentre se vengono a contatto con l'urina maschile riescono ad essere pronte dopo circa tre giorni.
Inoltre possono essere fertili per 4-5 covate successive e solo nei primi 4-5 mesi di vita.

 

Ratto nero (Rattus rattus)

  • Nome scientifico: Rattus rattus
  • Longevità: 12 mesi (In natura)
  • Classificazione superiore: Murini
  • Periodo gestazione: 23 giorni
  • Peso: 200 – 340 g
  • Lunghezza: 32 – 46 cm (Adulto)
  • Livello trofico: Onnivoro

Ha una fisionomia squadrata e robusta, più slanciata rispetto il ratto grigio, con zampe posteriori più sviluppate rispetto a quelle anteriori. È caratterizzato dal suo manto nero, un muso glabro, appuntito e rosato fornito di vibrisse.

Il ratto nero vive in gruppo ed ha una rigida gerarchia, soprattuto negli esemplari maschi, che si traduce in accessibilità ai viveri. Anche tra le femmine vi è una gerarchia dove 2 o 3 di esse sono dominanti ripetto le altre.

Non ha particolare interesse alla difesa del territorio se non per le riserve di cibo.
Non ha orari di attività stabilite, ma si può affermare che le ore più intense sono quelle dopo il tramonto dal momento che preferisce passare le ore del giorno nella sua voluminosa tana fatta di erbe e foglie costruite in zone alte come gli alberi (da qui il nome comune di Ratto dei Tetti).

Generalmente il ratto nero è erbivoro e la sua alimentazione è costituita da cereali, frutta, granaglie che spesso recupera da luoghi antropizzati rilasciando urina ed escrementi che contaminano le riserve di cibo dando luogo a malattie come, ad esempio, la Leptospirosi. Occasionalmente può nutrirsi di insetti a seconda della scarsità di cibo, ingurgitando tutto ciò che gli è possibile digerire.

Questo esemplare raggiunge la maturità sessuale dopo i 3-5 mesi di vita e non hanno un periodo specifico per l'accoppiamento. In particolare le femmine possono dare luce a 5 nidiate l'anno da 5 a 12 cuccioli.

 

Ratto Grigio (Rattus Norvegicus)

  • Nome scientifico: Rattus norvegicus
  • Longevità: 2 anni (In natura)
  • Classificazione superiore: Murini
  • Periodo gestazione: 21 – 24 giorni
  • Peso: 350 g
  • Lunghezza: 40 cm circa (Adulto)
  • Livello trofico: Erbivoro

Il ratto grigio o anche detto Ratto delle Fogne è un esemplare che in media pesa circa 350g, ma alcuni esemplari possono arrivare al chilo riscontrando dimensioni maggiori nei maschi. È fornito di un manto grigio che tende al bruno o al nero, un corpo piriforme ed una testa squadrata.

È un onnivoro che preferisce di gran lunga la carne, quindi mangia tutto ciò che è reperibile nelle aree urbane riuscendo ad ingurgitare anche cuoio e sapone.

Il ratto delle fogne di genere femminile riesce ad essere ingravidato durante tutto l'anno per circa a sette nidiate, partorendo in un luogo unico la prole e allattando indistintamente sia i cuccioli propri che quelli delle altre.

 

Allontanare i topi

Innanzitutto bisogna capire il punto che permette l'accesso in casa o nei locali aziendali in cui si verifica il fenomeno e si provvede alla sua rimozione tramite reti e/o muratura e si eliminano le fonti alimentari prese di mira dagli infestanti. Ma spesso questo non basta per arginare il problema in quanto la presenza dell'infestante è più radicata di quel che si possa pensare, per cui è necessario un intervento professionale e mirato.

Vieni a scoprire i nostri servizi diDerattizzazione

 

Impresa di pulizie e servizi specializzata in disinfestazione, deblattizzazione, derattizzazione, allontanamento volatili, disinfezione, sanificazione, manutenzione giardini e prati

  Via Cortese, 32/34 - Trabia

  3442253183

  0918147167

  ecoservizi@hotmail.com

Social

© 2018 Eco Servizi Trabia. Tutti i diritti riservati. Designed By Simone Franchina